WhatsApp Image 2021-09-25 at 11.30.07.jpeg

Puliamo il MONDO 2021

WhatsApp Image 2021-09-21 at 08.31.17.jpeg

Edizione 2021

Tante iniziative a Pistoia per PULIAMO IL MONDO 2021 
Grazie alla collaborazione dei ragazzi e degli insegnanti di numerosi istituti scolastici.
Come sempre una festa dello stare e fare qualcosa insieme e un modo per sensibilizzare le persone.

 “La crisi climatica infatti si combatte anche stando tra la gente, ascoltandola, facendola partecipare e rendendola protagonista del proprio riscatto. Non trascurando e non lasciando indietro nessuno, senza distinzioni sociali, etniche o religiose: ecco perché, da qualche anno riscuote sempre un crescente successo la declinazione in Puliamo il Mondo dai pregiudizi!”.
Antonio Sessa Presidente Legambiente Pistoia

242765000_10225600586990997_3490942879725096499_n.jpg

“PULIAMO IL MONDO” 25 SETTEMBRE 2021_ SCUOLA SECONDARIA PRIM GRADO “LEONARDO DA VINCI” PISTOIA, CLASSE 1B

I PENSIERI DEI RAGAZZI:

“L’attività di sabato 25 settembre che abbiamo svolto con Legambiente è stata molto utile, sia a me come persona, sia all’ambiente. Mi ha aiutato a capire che anche i piccoli gesti possono fare la differenza perché se tutti noi compiamo queste azioni possiamo rendere il mondo un posto migliore sia per noi che per i nostri figli. Ho provato un’emozione che non avevo mai provato prima d’ora, mi sono sentito come se in minima parte avessi ricambiato un favore alla natura che ogni giorno ci da’ le risorse necessarie per vivere. Ringrazio molto Legambiente e chi ha organizzato questa attività perché penso mi abbia aiutato a vedere il mondo con una prospettiva diversa”.


“Per questa attività siamo andati nei giardini della scuola per pulirli dai rifiuti che le persone lasciano in giro. E’ stata una mattinata molto divertente ma anche molto faticosa perché faceva caldo”. A vedere tutti quei rifiuti lasciati in giro, mi sono sentito molto triste e sorpreso: abbiamo raccolto tanti rifiuti. Non credo che sia giusto che le persone buttino a terra i rifiuti invece di gettarli nei cestini visto che non mi sembra tanto faticoso!”

“Il 25 settembre abbiamo svolto un’attività con Legambiente; ci hanno proposto di pulire una parte del giardino del parcheggio della nostra scuola. Personalmente mi sono divertito e penso sia stata un’esperienza da rifare. Non avrei mai pensato di trovare certe cose (pinze dei freni, bottiglie di liquore, ecc.) . Mi sono molto divertito perché ero in compagnia ed è questo l’importante”.

“Il giorno 25 settembre è stata svolta l’attività di Legambiente, nella quale è stata coinvolta la classe 1B. Io mi sono divertito e credo anche i miei compagni di classe. Nella attività è stato pulito il parcheggio e anche i giardini interni compresi quello delle elementari”

“nella mattinata trascorsa con Legambiente raccogliendo i rifiuti dai giardini intorno alla scuola ho pensato a quanto le persone siano maleducate e sporche. Il mondo che ci circonda ci appartiene a tutti, e tutti dobbiamo rispettarlo tenendolo pulito”.

“Ciao sono Rialdo, la lezione di Legambiente è stata molto bella. Abbiamo trovato molte cose, più che altro abbiamo trovato plastica e cicche di sigarette. Tutte queste cose le abbiamo trovate nel giardino del parcheggio e della scuola elementare. Abbiamo usato i guanti e una maglietta e poi siamo tornati in classe”.

“Sabato scorso abbiamo partecipato all’attività di Legambiente “Puliamo il mondo”. Il personale di Legambiente ci ha fornito guanti e pettorine e siamo andati a pulire il giardino davanti a scuola. Abbiamo trovato delle bottiglie, un pezzo di aspirapolvere, delle sigarette e altri rifiuti. Vedendo quanta  sporcizia c’era a terra mi sono resa conto di quanta gente non sia attenta al rispetto dell’ambiente. E’ stato molto bello fare questa attività con i miei compagni di classe, alla fine abbiamo reso il giardino più pulito. Spero di ripetere questa esperienza anche i prossimi anni perché penso di aver fatto una cosa utile per l’ambiente”

“ A me è piaciuta molto questa esperienza. Mi sono divertito molto e so aver dato un contributo per migliorare l’ambiente. Abbiamo trovato tanto pattume e l’abbiamo buttato dentro i sacchi giusti. Abbiamo pulito il giardino del parcheggio e della scuola elementare ed è stato bello.”

“All’inizio ho pensato che fosse una cosa fatta per la scuola alla fine ci ho ripensato che in realtà era una cosa per tutto il mondo è pian piano stavamo aiutando il mondo in una piccolissima parte. Se tutti facessero una piccola parte si potrebbe diminuire l’inquinamento.”

 

Le immagini

pm20201.jpg

Puliamo il MONDO 2020

Edizione 2020

banner_750x275.jpg

Si è chiusa con enorme successo

PULIAMO IL MONDO 2020 

Nonostante la pandemia, in Toscana hanno partecipato

ben 6.000 persone, in oltre 100 comuni aderenti alla campagna 

 

I volontari hanno ripulito tantissime località dai rifiuti abbandonati: è il bilancio della

più grande campagna di volontariato ambientale del mondo, organizzata in Italia da Legambiente 

 

"Abbiamo fatto attività fisica e ha fatto bene a noi e anche all'ambiente!” 

questo lo slogan dell'edizione 2020

 

Il coronavirus non ha fermato Puliamo il Mondo. Le iniziative –    Continua... 

IMG_9209.jpg

Le immagini

Immagini caricate sui social dai partecipanti all'edizione2020

 

Comunicato stampa

Si è chiusa con enorme successo

PULIAMO IL MONDO 2020 

Nonostante la pandemia, in Toscana hanno partecipato

ben 6.000 persone, in oltre 100 comuni aderenti alla campagna 

 

I volontari hanno ripulito tantissime località dai rifiuti abbandonati: è il bilancio della

più grande campagna di volontariato ambientale del mondo, organizzata in Italia da Legambiente 

 

"Abbiamo fatto attività fisica e ha fatto bene a noi e anche all'ambiente!” 

questo lo slogan dell'edizione 2020

 

Il coronavirus non ha fermato Puliamo il Mondo. Le iniziative – svolte tra la fine di settembre e la prima decade di ottobre – sono state il primo grande appuntamento di volontariato ambientale dopo l’emergenza COVID-19. Un messaggio importante per sottolineare la centralità delle azioni di cittadinanza attiva nel nostro percorso lento di riavvicinamento alla normalità. Guardare all’ambiente e alla tutela e valorizzazione dei beni comuni, rafforza infatti il nostro senso di comunità. Speranza e sostenibilità sono stati il binomio perfetto per raccontare tutta la forza di questa campagna, che ancora una volta non ha smesso di stupirci.

 

Ecco perché, nei week-end appena trascorsi, quasi 6mila volontari in oltre 100 comuni toscani coordinati da Legambiente hanno preso parte alla più grande campagna internazionale di volontariato ambientale e si sono ritrovati per ripulire spazi pubblici dal degrado. Con guanti, rastrelli, ramazze e sacconi si sono dati da fare in piazze, strade, parchi urbani, lungo gli argini dei fiumi o negli spazi “di nessuno” ai margini delle periferie metropolitane per rendere più vivibile e più bello il territorio in cui viviamo. Tra i rifiuti raccolti tanti oggetti di plastica, ma anche cartacce, bottiglie, rottami di ogni tipo, accanto a una nuova mascherine abbandonate.

“In sede di preparazione della campagna, avevamo preventivato per il 2020 un calo fisiologico delle adesioni. La pandemia che preoccupa, il distanziamento sociale, le rigide norme di sicurezza sanitaria che abbiamo scrupolosamente osservato. Tutto lasciava presagire un calo. Invece, la risposta della Toscana e dei suoi meravigliosi cittadini è stata ancora una volta stupefacente. 103 adesioni su 273 comuni è un record nazionale assoluto, di cui vado molto fiero!” - dichiara Fausto Ferruzza, Presidente di Legambiente Toscana.

NELLA NOSTRA REGIONE, CON IL PATROCINIO E IL CONTRIBUTO DELLA REGIONE TOSCANA

E IL PARTENARIATO DELLA RAI SONO STATE TANTISSIME LE INIZIATIVE.

 

Tra le principali abbiamo visto come ad Arezzo, sabato 26 settembre, il circolo Legambiente Laura Conticon la collaborazione del comune e del Consorzio di Bonifica Alto Valdarno e di altre importanti realtà hanno ripulito la parte del fiume Arno presso Ponte a Buriano. Lo stesso giorno a ridare bellezza alla spiaggia del Quagliodromo (Piombino) ci ha pensato il Circolo di Legambiente Val di Cornia con la collaborazione del comune e il supporto di altre associazioni e di tantissimi volontari. Mentre, domenica 27 settembre, a Viareggio, l'iniziativa organizzata da Legambiente Versilia con il patrocinio del Parco di Migliarino San Rossore Massaciuccoli e del Consorzio di Bonifica Toscana Nord ha visto la partecipazione di molti cittadini che si sono attivati nel bosco della riserva della Lecciona con l'intento di far prendere coscienza della vulnerabilità e della ricchezza ecologica della Macchia Lucchese. Un patrimonio naturalistico unico nel suo genere, in Toscana.

 

Curiosità. “Lontani ma insieme” è stata l'idea del gruppo giovani del Circolo di Legambiente Pistoia per evitare assembramenti e per coinvolgere, in diversi giorni, tantissimi volontari con l'input di rendere il tutto più social. Con grande sensibilità e partecipazione, divisi per gruppi separati dove ognuno ha scelto un luogo e un giorno che preferiva, per ripulire la periferia o il centro città. L'iniziativa “Pulisci il tuo mondo dove vuoi e con chi vuoi” si è conclusa con un concorso a premi sui post e sulle foto social del prima e dopo l'intervento di pulizia ovviamente più cliccati. L’iniziativa, geniale nella sua semplicità, ha riscosso un successo clamoroso e inatteso.

 

“A volte basta il cestino per fare attività fisica”, sabato 26 settembre l'iniziativa di Legambiente Pisa, che si è svolta come di consueto nel comune di Vecchiano, dove hanno partecipato diverse realtà importanti del terzo settore pisano oltre a numerosi volontari presso il Centro Raccolta di via dei Salvetti Nodica per le operazioni di pulizia e per ricordare che il mondo va abitato con gentilezza.

A Prato, invece, la giornata di Puliamo il Mondo si è svolta sabato 10 ottobre. Un'edizione dedicata in particolare ai mozziconi di sigaretta, che ha toccato le principali piazze del centro storico di Prato (con ritrovo in piazza del Comune). Grazie al supporto dell'assessorato alla Città Curata, i volontari di Legambiente Prato oltre a raccogliere i mozziconi hanno distribuito gratuitamente dei posacenere portatili ai passanti sensibilizzandoli verso una maggiore attenzione a questo rifiuto molto insidioso e impattante, che ci mette dai 12 ai 24 mesi per biodegradarsi.

Prosegue anche l'impegno di segnalazione e bonifica per ripulire il territorio del circolo di Legambiente Quarrata che insieme a numerosi volontari, nella settimana di Puliamo il Mondo, ha rimosso 168 tonnellate di rifiuti abbandonati in siti che possiamo a ragione definire delle discariche abusive. Non sono stati da meno i rifiuti raccolti nel comune di Montepulciano dove i cittadini volontari coordinati dal circolo Legambiente Terra e Pace – in questo caso in meno di un chilometro i partecipanti hanno raccolto almeno una cinquantina di mascherine, una quantità consistente che rappresenta già un allarme ambientale.

Tantissimi e qualificati, infine, gli eventi di PIM nella piana lucchese, grazie alla dirigenza tutta al femminile di Legambiente Capannori. A Lammari, a Porcari, al Lago della Gherardesca. Un grande trionfo di creatività e di voglia di stare assieme, nonostante tutto.

I NUMERI

In totale sono stati 103 i comuni partecipanti sui 273 comuni toscani. Le province che hanno riscontrato più partecipazione sono state Siena (18 comuni su 36); Firenze (con 17 comuni) e Prato (6 comuni su 7). A questi, si devono aggiungere i circoli di Legambiente, gli istituti scolastici ed alcune aziende come ASCIT Servizi Ambientali S.p.A., Cospe, o Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord e Consorzio di Bonifica 2 Alto Valdarno. Oltre alla partecipazione dei comuni che, nonostante la pandemia, posizionano la Toscana come prima regione in Italia per numero di adesioni. Sono state ripulite oltre 120 aree, disseminate in tutto il territorio regionale con la partecipazione di quasi 6 mila volontari in tutta la Toscana.

Dei week-end davvero green dove ognuno di noi, nel suo piccolo, è diventato protagonista della bellezza del proprio Paese e custode di un territorio meraviglioso, troppo spesso sfregiato dall’incuria e dall’abbandono.