Report evento il Bosco a Piccoli Passi



Il Bosco a Piccoli Passi

Escursione per ragazzi


Una facile escursione adatta a tutti per vivere in compagnia il bosco e la natura, dedicata alla conoscenza dei grandi e piccoli abitanti del bosco e dell’affascinante mondo delle api.


L’escursione ha inizio dal parcheggio di fronte alla Misericordia di Prataccio, dove è possibile lasciare le auto. Da qui raggiungiamo il Parco della Faggeta dove la guida presenta ai partecipanti il percorso ed il programma della giornata con una breve introduzione agli aspetti naturalistici del territorio con particolare riferimento alla fauna. Ciascun bambino riceve una busta di carta che potrà utilizzare per raccogliere e conservare piccoli oggetti naturali (legnetti, sassolini etc.) incontrati lungo il percorso e le istruzioni per partecipare alla caccia al tesoro, insieme ad uno schema illustrato per il riconoscimento delle tracce di alcuni dei più diffusi animali selvatici





PROGRAMMA

  • RITROVO: a PRATACCIO (PT), presso il parcheggio di fronte alla Misericordia alle ore 16:30

  • Difficoltà: E (escursionisti)

  • Itinerario su sentieri e mulattiere

  • Dislivello complessivo in salita: 150 metri

  • Totale percorrenza: 2.5 km

  • Tempi di percorrenza: 1,5 ore circa (escluse le soste)

  • aratteristiche richieste ai partecipanti: buono stato di salute ed abitudine a camminare.

  • Cani: si (al guinzaglio)

  • Bambini: dai 10 anni, abituati a camminare

  • Termine escursione: ore 19:30





Il percorso


IL MONDO DELLE API E GLI ANIMALI DEL BOSCO

Presso il Parco della faggeta, con la collaborazione di un apicoltore, è prevista una breve attività didattica sugli insetti impollinatori e sulle api. Il territorio della montagna pistoiese, ricco di boschi di acacia e di castagno, è infatti tradizionalmente legato all’apicoltura e questi piccoli insetti, anche se spesso non ci prestiamo attenzione, ci circondano quotidianamente. Viene illustrato come è fatto un alveare con l’utilizzo di un’arnia didattica, il lavoro dell’apicoltore e i suoi attrezzi. I bambini potranno toccare ed annusare alcuni dei prodotti delle api come la cera e la propoli.

Successivamente l’attenzione è dedicata ai mammiferi selvatici. La guida illustra i più comuni animali selvatici che frequentano il bosco (es. lupo, cinghiale, scoiattolo, capriolo, cervo) e come individuare in natura le tracce della loro presenza (orme, escrementi, tane, resti di prede etc.).




IL PERCORSO

L’escursione prosegue dal Parco della faggeta verso la strada provinciale Marlianese-Mammianese SP 633 in direzione Prunetta fino ad incrociare la strada asfaltata in discesa che conduce alla borgata di Capanne di Sotto, caratterizzata da un ambiente molto rurale, con orti, alberi da frutto e animali da cortile. Qui è possibile una breve sosta per osservare dal vivo, ad opportuna distanza, le arnie di un piccolo apiario. Raggiungiamo la fonte con il vecchio lavatoio della borgata e proseguiamo poi nel bosco fino ad incontrare il corso del

torrente Rio Buio e i due mulini per cereali e castagne che fino agli anni ’50 del secolo scorso servivano gli abitati di Prataccio e delle Capanne. Dai mulini proseguendo per un breve tratto in salita raggiungiamo nuovamente Prataccio.






LA CACCIA AL TESORO NEL BOSCO

Durante il percorso i bambini potranno mettersi alla prova in una caccia al tesoro nel bosco, pensata per stimolare l’attenzione verso particolari della natura spesso inosservati, con giochi e piccole esplorazioni che esercitano i sensi della vista, dell’olfatto, del tatto e dell’udito, ad esempio annusare un fiore di un particolare colore, ascoltare il ronzio di un insetto impollinatore o lo scorrere dell’acqua, osservare le orme di un animale del bosco, toccare la corteccia di un particolare albero.







Galleria immagini














Evento realizzato nell'ambito del progetto "il tesoro della montagna"





#vecchimulini #erbespontanee









7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti