Consumo di gas in Italia e Toscana: il peso del riscaldamento domestico e le alternative



"Dal Gas alle rinnovabili. Scenari e benefici economici dalla decarbonizzazione dei sistemi di riscaldamento degli edifici”: il nuovo studio Elemens, elaborato per Legambiente e Kyoto Club, aiuta a fare un punto sul tema della decarbonizzazione in ambito edilizio.


Secondo lo studio, su 26 milioni di abitazioni in Italia, 17.5 milioni usano caldaie a gas per il riscaldamento. Inoltre, il riscaldamento rappresenta il 35% dei consumi totali di gas nel nostro Paese, e il 60% dei consumi domestici.


Per quanto riguarda la Toscana, nella banca dati del SIERT (Sistema informativo regionale sull’efficienza energetica) sono registrati 1.800.000 impianti termici; di questi, il 97% è alimentato a gas o gpl, l'1.7% a combustibili solidi (cabone, legno, pellet...) e l'1.3% a gasolio o olio combustibile.


Nell'ottica di ridurre l'emissione di gas serra e l'inquinamento da polveri sottili (PM10 e PM2.5), e allo stesso tempo aumentare l'autonomia energetica, secondo Legambiente e Kyoto Club le strade da seguire sono molteplici: azzerare i sussidi alle fonti fossili, riformare l'ecobonus, decarbonizzare i sistemi di riscaldamento degli edifici.



Fonti e approfondimenti:

17 visualizzazioni0 commenti